Lo yoga

COS’E’ LO YOGA?

Il termine sanscrito Yoga deriva dal verbo Yui (da cui deriva anche il termine giogo (jugum)), che ha tra i vari suoi significati: “unire”,“mettere sotto il giogo” “equilibrare”.

Lo yoga significa dunque: conciliazione degli opposti, collegamento, unione.

La parola si trova per la prima volta nel Rig Veda (un’antichissima raccolta di testi sacri indiana, 1200 a.C.) e si arricchisce di significati, anche spirituali, successivamente.

Ma cosa c’entra lo yoga col giogo, quell’attrezzo che serviva per sottomettere i due buoi e trainare i carri?

L’uomo ha dentro di sé forze opposte, o per lo meno, che potrebbero andare in direzioni diverse e che cerca di equilibrare per seguire la propria strada nella vita. Se i carichi non sono in equilibrio, l’essere umano rischia di disperde molta energia o di procedere a fatica. Ecco l’importanza di trovare il “giusto equilibrio”.

Secondo lo yoga abbiamo sempre a che fare con forze opposte: mente e corpo, tensione e distensione, maschile e femminile, forza e delicatezza, inspirazione ed espirazione, attività e passività, spirito e materia.

Il termine Hatha yoga infatti (ha = sole /tha =  luna) rappresenta l’unione tra il sole e la luna e le loro qualità opposte.

Nello yoga il respiro e il controllo del respiro svolgono un ruolo fondamentale nella conoscenza e nel portare in equilibrio queste polarità.

Concretamente:

Con lo yoga è possibile imparare a osservare e sentire le diverse parti del nostro corpo e le diverse forze che abitano dentro di noi.

E quando ascoltiamo il nostro corpo, con le sue sensazioni e i suoi bisogni, cresce anche la consapevolezza che “abbiamo” un corpo, con le sue possibilità e i suoi limiti.

Lo yoga rappresenta anche un mezzo per praticare “l’’essere consapevoli nel momento presente” (senza pensare al futuro o al passato).

Fare yoga è dunque una strada per:

  • sentire e  osservare il proprio corpo
  • prendere consapevolezza delle forze che abitano in noi
  • trovare un equilibrio e sperimentare più armonia.
  • imparare a vivere nel momento presente
  • accettare e accogliere le cose come sono ora, adesso, senza giudizio

1 Commento

  • ergfir nolikz

    Precisely what I was searching for, thankyou for putting up.

  • Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Il vaso di vetro

    Un giorno un professore di filosofia entrò in classe con un grande vaso di vetro e una cesta piena di pietre delle dimensioni …

    Regali di Natale

    Tanto tempo fa, durante la grande recessione degli anni trenta, in America, un uomo decise che non c'erano abbastanza soldi …

    La piccola Marie

    Marie (si legge Marì) era una bambina di undici anni che viveva in una vecchia casa di Parigi, nei primi anni del secolo …